Il motivo per cui, dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria

Tecniche Chirurgiche Mininvasive per Incontinenza Urinaria dopo Intervento di Tumore alla Prostata

Come e dove per massaggiare la prostata

L' incontinenza urinaria è una perdita involontaria di urina. Alcune di queste cause comportano solo disagi temporanei e facilmente curabili, mentre altri problemi sono più gravi e persistenti. Il quadro clinico che caratterizza l'incapacità di controllare lo svuotamento della vescica è denominato enuresi.

Si tende invece a parlare di incontinenza urinaria in riferimento agli adulti che, per un motivo o per l'altro, perdono tale capacità di controllo dopo averla normalmente acquisita da bambini. La funzione urinaria è controllata da un'attività sinergica tra le vie urinarie e il cervello.

In particolare, la continenza e la minzione implicano un equilibrio tra le azioni muscolari volontarie sistema nervoso somatico e quelle involontarie regolate dal sistema nervoso autonomo e coordinate da un meccanismo riflesso. Quando la minzione è completata, inizia la fase di riempimento : l'urina dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria raccolta nella vescica, dove si accumula fino al momento della sua eliminazione, che avviene tramite l' uretra.

La vescica, esplica una funzione sia di serbatoio accumulo di urina che di pompa espulsione dell'urina. In risposta a questi il motivo per cui, il sistema nervoso avvia il riflesso di svuotamento : i nervi del midollo spinale segnalano il motivo per cui muscolo detrusore di contrarsi e, allo stesso tempo, inducono il rilassamento dello sfintere interno muscolo involontario che circonda il collo della vescica.

In risposta, l'individuo, avverte la sensazione di pienezza e trattiene l'urina contraendo volontariamente i muscoli dello sfintere esterno, che circondano l'uretra.

Se l'individuo si oppone volontariamente alla minzione, il riflesso di svuotamento si autorigenera; ad ogni ciclo avviene la seguente sucessione di eventi: 1 Progressivo e rapido aumento della pressione vescicale 2 Mantenimento di un'elevata pressione vescicale 3 Ritorno della pressione vescicale al livello basale.

Segue un periodo refrattario di temporanea inibizione che precede l'innesco di un nuovo riflesso di svuotamento. Non appena le condizioni sociali lo consentono il motivo per cui con il collo vescicale aperto e con il muscolo detrusore che comprime la vescica - l'urina defluisce nell'uretra e la persona rilassa consapevolmente i muscoli dello sfintere uretrale esterno per urinare.

La volontà di trattenere l'urina ha il motivo per cui un limite e se il riflesso della minzione è sufficientemente intenso a causa di un abnorme stiramento delle pareti vescicali l'inibizione riflessa dello sfintere esterno prevale sui comandi volontari che si oppongono alla minzione. La continenzasia nell'uomo che nella donna, è quindi affidata alla presenza di due sfinteri principali, uno prossimale a livello del collo vescicale, non controllato dalla volontàed uno distale localizzato a livello dell'uretra sotto il controllo del sistema nervoso volontario.

Partecipano alla continenza anche i muscoli pelvici ed i legamenti che sostengono il collo vescicale e l'uretra, nonché tutte le strutture nervose coinvolte.

L' incontinenza si verifica se la chiusura del collo vescicale è insufficiente incontinenza da sforzo o se i muscoli che circondano la vescica sono iperattivi e si contraggono involontariamente e all'improvviso incontinenza da urgenza.

Il disturbo è più comune nella popolazione femminile, sia per l'anatomia del tratto urinario, che per implicazioni ormonali. Diversi studi scientifici hanno riscontrato che la gravidanza e il parto tramite taglio cesareo o parto vaginale possono aumentare il rischio d'incontinenza urinaria.

In tali casi, si verifica un indebolimento dei muscoli e dei legamenti del pavimento pelvicoche causa una condizione chiamata il motivo per cui uretrale l'uretra non si chiude correttamente.

Questa condizione si dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria in circa la metà di tutte le donne che hanno partorito. Durante la menopausai soggetti di sesso femminile possono soffrire di perdite di urina a causa della diminuzione dei livelli di dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria ed è interessante notare che la terapia estrogenica sostitutiva non si è dimostrata utile nella gestione dei sintomi. Gli uomini tendono a sperimentare l'incontinenza urinaria meno spesso rispetto alle donne.

L' iperplasia prostatica benigna ingrossamento della ghiandola prostatica è la causa più comune di incontinenza urinaria negli uomini dopo i 40 anni. Talvolta, il tumore alla prostata e alcuni trattamenti medici rivolti alla sua gestione sono associati al disturbo. L'esito di un intervento chirurgico o della radioterapiaad esempio, possono danneggiare o indebolire i muscoli che controllano la minzione.

Negli uomini e nelle donne, il processo di invecchiamento provoca un generale indebolimento dei muscoli dello sfintere uretrale e una diminuzione della capacità della vescica.

Alcuni casi di incontinenza urinaria sono temporanei e, spesso, sono il motivo per cui dallo stile di vita. Anche certi farmaci possono indurre un breve periodo d'incontinenza: diureticiestrogeni, benzodiazepineantidepressivi e lassativi. Inoltre, alcune condizioni di salute sono associate al disturbo: diabeteipertensioneproblemi alla schienaobesità e morbo di Alzheimer.

La stitichezza e le infezioni del tratto urinario possono aumentare la necessità di urinare. Anche disturbi come la sclerosi multiplala spina bifidala malattia di Parkinsonl' ictus e le lesioni del midollo spinale possono interferire con la funzione nervosa della vescica. Nota anche come incontinenza urinaria da stressè causata essenzialmente dalla perdita di sostegno dell'uretra che, di solito, è conseguenza di danni ai muscoli dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria pavimento pelvico provocati dal parto o da altre cause.

L'incontinenza urinaria da sforzo è caratterizzata da perdite di piccole quantità di urina e si verifica quando vi è un aumento della pressione addominale, soprattutto durante attività come il sollevamento o il chinarsi, la tossele risate, il salto con la corda o gli starnuti.

Questo tipo di incontinenza è accompagnato da un improvviso e forte bisogno di urinare, che non lascia abbastanza tempo per raggiungere il bagno impossibilità di inibire, bloccare o rimandare lo stimolo ad urinare. L'incontinenza da urgenza è causata da improprie contrazioni non inibite del muscolo detrusore durante la fase di riempimento ed è caratterizzata da fuoriuscita di grandi quantità di urina.

Fattori di rischio per l'incontinenza da urgenza includono l'invecchiamento, l'ostruzione del flusso di urina, lo svuotamento incoerente della vescica e una dieta ricca di sostanze irritanti come caffètècola, cioccolato e succhi di frutta acidi.

È caratterizzata da gocciolamento post-minzionale fenomeno in cui la vescica perde lentamente nell'uretra residui di urina, dopo lo svuotamento. Le cause dell'incontinenza urinaria da il motivo per cui includono: tumori, stitichezza, iperplasia prostatica benigna e danni ai nervi. Anche il diabete, la sclerosi multipla e l' herpes zoster possono provocare questo problema. Raramente, problemi strutturali congeniti possono provocare incontinenza, di solito, diagnosticata durante l'infanzia esempio: uretere ectopicovalvole uretrali posterioriecomplesso estrofia-epispadia.

Fistole vescico-vaginali e uretero-vaginali, causate da traumi o lesioni ginecologiche, possono portare a incontinenza urinaria. I pazienti con incontinenza funzionale hanno disabilità mentali o fisiche, che impediscono loro di urinare normalmente, anche se il sistema urinario è di per sé strutturalmente intatto.

Condizioni che possono portare a incontinenza funzionale comprendono: malattia di Parkinson, Alzheimerdisturbi della mobilità, dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria per abuso di alcolriluttanza all'uso dei servizi igienici per depressione grave o ansiaconfusione mentale e demenza.

Come per qualsiasi problema di salute, un'attenta anamnesi e un dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria esame obiettivo sono fondamentali. Il modello di perdita del controllo minzionale suggerisce il tipo di incontinenza affrontato.

L'esame fisico si concentra sulla ricerca di segni di particolari condizioni mediche che causano incontinenza, tra cui stipsi, prolasso, ernieostruzione delle vie urinarie e disturbi neurologici. Di solito, alla prima valutazione sono eseguite analisi ematochimiche e delle urineper riscontrare prove di infezione, calcoli urinari o altre cause che contribuiscono all'incontinenza urinaria.

Se i risultati suggeriscono che sia necessaria un'ulteriore valutazione, possono essere raccomandate indagini come la cistoscopia o l' urodinamicaeseguite dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria misurare la capacità della vescica, il flusso di urina e il residuo post minzionale, il motivo per cui a stabilire il mal funzionamento dei muscoli pelvici.

Il trattamento per l'incontinenza urinaria dipende dal tipo d'incontinenza, dalla gravità del problema, dalla causa sottostante dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria da quali misure si adattano meglio allo stile di vita del paziente.

Inoltre, alcuni approcci terapeutici sono ottimali per gli uomini, mentre altri sono più adatti per il motivo per cui donne. L'obiettivo di ogni trattamento per l'incontinenza urinaria consiste nel migliorare la qualità di dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria del paziente. Nella maggior parte dei casi, la prima linea di trattamento è conservativa o minimamente invasiva.

I farmaci possono essere necessari a seconda della causa dell'incontinenza. Il successo terapeutico dipende, in primo luogo, dalla corretta diagnosi.

Nella maggior parte dei casi, è possibile ottenere grandi miglioramenti e la risoluzione dei sintomi. Farmaci comunemente usati per trattare l'incontinenza sono:. Questi trattamenti dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria essere ripetuti e, talvolta, risultati accettabili sono riscontrabili dopo iniezioni multiple. L'operazione è minimamente invasiva, ma i tassi di guarigione sono inferiori rispetto a procedure chirurgiche più invasive.

Sono disponibili molte procedure chirurgiche e la scelta dipende da una serie di fattori, tra cui la gravità del disturbo e la presenza di un prolasso della vescica o dell'utero. La maggior parte di queste opzioni è progettata per riposizionare il collo della vescica e l'uretra nelle loro posizioni anatomicamente corrette. La chirurgia presenta alti tassi di successo.

Alcune delle procedure comunemente usate includono:. I possibili esiti avversi associati a interventi chirurgici correttivi per l'incontinenza comprendono sanguinamentoinfezione, dolore, ritenzione urinaria o difficoltà di minzione e il prolasso degli organi pelvici.

L'incontinenza urinaria da rigurgito provocata da una ostruzione deve essere trattata con farmaci o interventi chirurgici per rimuovere il blocco. Se non è riscontrata alcuna ostruzione, il miglior trattamento è quello di istruire il paziente ad eseguire l' auto-cateterizzazionealmeno un paio di volte al giorno. Tuttavia, l'uso a lungo termine di un catetere aumenta significativamente dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria rischio di infezione del tratto urinario.

Tali perdite, ovviamente, costituiscono un problema significativo sia dal punto di vista igienico che Il grado e la rapidità con cui si crea questo squilibrio elettrolitico determinano le varie caratteristiche cliniche dell'iponatriemia Incontinenza è l'incapacità di controllare il flusso delle urine, da occasionali perdite ad una totale incapacità di trattenere l'urina.

Seguici su. Ultima modifica Generalità Cause Tipi di incontinenza urinaria Diagnosi Trattamento. L'incontinenza dopo la rimozione della prostata incontinenza urinaria è un sintomo comune a molti problemi di salute. Giulia Bertelli. Enuresi Vedi altri articoli tag Incontinenza urinaria - Urine.

Cateterismo vescicale - Catetere vescicale Vedi altri articoli tag Cateterismo - Incontinenza urinaria - Vescica. Incontinenza urinaria maschile: cause e rimedi Incontinenza è l'incapacità di controllare il flusso delle urine, da occasionali perdite ad una totale incapacità di trattenere l'urina. Farmaco e Cura.