Globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata

Ematuria: è il termine che indica la presenza di sangue nelle urine.

Lazarev sulla prostata

I leucocitiovvero i globuli bianchisono quelle particelle del nostro corpo addette a combattere gli agenti patogeni che arrivano dall'esterno, come virus e batteri. Di norma, le concentrazioni maggiori si trovano nel sangue ed è per questa ragione che devi effettuare un emocromo per tenere monitorato il loro numero.

Per misurarli è sufficiente un normale esame delle urineal quale potrebbero seguire ulteriori accertamenti in caso i risultati mostrino che c'è uno stato infiammatorio o infettivo in corso.

Dovrai prestare maggiore attenzione soprattutto in gravidanzapoiché un eventuale patologia alle vie urinarie globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata anche diventare una fonte di pericolo per il feto o durante il parto.

I leucocitialtro termine con il quale vengono indicati i globuli bianchipotrebbero essere definiti come l'esercito del tuo sistema immunitario. Quando il loro numero aumenta oltre i valori normali, infatti, è sempre il segnale di un attacco in corso.

Il nemico globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata una qualunque minaccia esterna, come virus, batteri, funghi o parassiti. In poche parole, ogni volta che il tuo corpo teme per la proprio incolumità, il tuo midollo osseo inizia a produrre globuli bianchi in quantità elevate per aumentare le forze in campo. Da un punto di vista medico, si guarda a questa situazione da un'altra prospettiva: se gli esami del sangue mostrano un improvviso innalzamento dei leucociti nel siero, significa che c'è un problema di saluteanche serio, contro il quale bisogna intervenire nel modo più corretto.

Nelle urine invece non dovrebbero assolutamente essere presenti, se non in "tracce"come potresti trovare scritto sul referto delle analisi. Questo perché la funzione dei reni è quella di filtrare il sangue e non permettere a particelle, come i globuli bianchi, di finire nel liquido di scarto. Quando invece i due organi non funzionano come dovrebbero, il loro numero aumenta e diventa una spia di un'infezione alle vie urinarie o di un problema a reni o prostata.

Una volta effettuato l' esame delle urine globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata, l'unica cosa che potrai sapere è se hai oppure no una presenza eccessiva di leucociti. Quello che invece non è possibile capire da questo referto è la causa dell'anomalia. Per questo motivo, è importante mostrare i risultati al tuo medico, in modo che possa prescriverti ulteriori accertamenti. In generale, comunque, le ragioni all'origine dei globuli bianchi nei liquidi di scarto possono essere principalmente tre:.

I leucociti nelle urine possono quindi essere una manifestazione derivante da patologie molto globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata fra loro e che in alcuni casi possono rivelarsi anche globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata. Di conseguenza, i sintomi della presenza elevata di globuli bianchi saranno diversi in base al disturbo che li ha provocati.

Ci sono alcuni sintomi che possono comparire spesso, in caso di concentrazione di leucociti nelle urine. Sono, diciamo, manifestazioni generiche di un problema in corso. Si tratta in genere di urine dall'aspetto torbido e dall'odore fastidioso a causa della presenza di sangue e talvolta anche di pus.

Potresti poi provare la sensazione di dover andare spesso in bagno, ma al contempo provare fastidio e bruciore durante la minzione e la percezione che la vescica non sia mai del tutto vuota.

Episodi che possono prolungarsi per tutto il giorno e anche nelle ore notturne. Inoltre, segnali correlati potrebbero essere dolori al basso ventre, febbre e persino vomito.

Ma cerchiamo di vedere più nel dettaglio quali sono i sintomi delle diverse patologie che possono aumentare la quantità di leucociti nelle urine:. Durante la gravidanzail tuo corpo lavora per due. Deve infatti occuparsi di te, ma anche del bambino che cresce nel tuo utero. Anche i tuoi reni, quindi, faranno il doppio lavoro e saranno sottoposti a una notevole dose di stress.

In questo periodo è quindi normale notare leggere variazioni nella presenza di leucociti nelle urine. Ma si tratta comunque di un valore al quale è necessario dedicargli la massima attenzione : nel caso infatti sia il segnale di un'infezione in corso, non è assolutamente il caso di trascurarla. Dovrai quindi sempre sottoporre al tuo ginecologo l'esito di ogni esame prescritto e, in via precauzionale, cerca di bere molta acqua per non rischiare la disidratazione e agevolare il lavoro delle tue vie urinarie.

Per quanto riguarda invece tuo figlio, una volta nato, sappi che avrà diverse probabilità di contrarre un'infezione segnalata dalla concentrazione di leucociti nelle urine, soprattutto durante i primi tre anni di vita. Non è quindi il caso di preoccuparsi globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata, ma è comunque necessario mantenere viva l'attenzione, in particolare nei neonati dove i sintomi sono meno evidenti.

Sarà il pediatra a indicarti ulteriori esami, anche se il più delle volte il problema viene risolto tranquillamente attraverso un antibiotico somministrato per via orale.

Se infatti da un lato il procedimento è semplice, basta raccogliere un campione delle proprie urine in una provetta apposita, monouso e sterile, dall'altro lato, l'errore è dietro l'angolo. Lavati bene le mani e assicurati di aver provveduto a una buona igiene intima : eventuali batteri e cellule estranei potrebbero contaminare il campione e interferire con le analisi di laboratorio.

Se poi sei una donna, tieni presente che il flusso mestruale o le secrezioni vaginali possono alterare i valori, per questa ragione è sempre meglio sottoporti alle analisi in giorni lontani dal ciclo mestruale e dall'ovulazione. Scarta poi il primo getto di urina e raccogli il cosiddetto "getto intermedio ". Chiudi accuratamente la provetta e assicurati di consegnarla non oltre le successive due ore dal prelievo.

Più il tempo passa, infatti, più aumenta il rischio che si deteriori il campione. Come ti dicevo, i leucociti nelle tue urine non dovrebbero esserci.

Da un certo punto di vista, quindi, si potrebbe dire che è sempre il caso di preoccuparsi. E anche nel caso di possibili infezioni, alcune di queste sono curabili e non troppo serie. Una volta accertata la presenza di globuli bianchi nelle globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata, sarà il tuo medico a prescriverti tutti gli esami necessari per individuare con chiarezza la causa.

Il trattamento della leucocituria dipende proprio dall'origine del problema. Di norma, si procede con antibiotici a ciclo lungo o breve. Prima di tutto, bere molta acqua, per eliminare più velocemente eventuali batteri o di calcoli. Di conseguenza anche un'alimentazione ricca di cibi depuranti e drenanti, come frutta e verdura, favorisce la guarigione. Leucociti nelle urine: le cause e quando preoccuparsi, soprattutto in caso di gravidanza.

Di norma i globuli bianchi non dovrebbero essere presenti nelle urine, se non in una quantità appena percettibile.

Cerchiamo quindi di capire meglio. Con la collaborazione del Dott. Piergiorgio Messa Direttore dell'unità operativa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto di rene presso l'ospedale Policlinico di Milano e professore ordinario di Nefrologia e direttore della scuola di specialità di Nefrologia presso l'Università degli studi di Milano.

Leucociti nelle urine. Le cause dei leucociti nelle urine. I sintomi dei leucociti urine. Leucociti nelle urine in gravidanza e nei bambini. Come effettuare l'esame delle urine. Leucociti nelle urine: quando preoccuparsi. Come si globuli rossi e proteine ​​nelle urine per la prostata i leucociti nelle urine. Condividi questo articolo. Ohga Libera la tua energia su Facebook. Diffondi l'energia di Ohga!

Ohga è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. IVA Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Ohga sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.