Come mettere un catetere per la prostata

Prostatite acuta catetere vescicale

Ruslan bianco su ecografia della prostata

Con il termine cateterismo urinario ci si riferisce all'inserimento nella vescica di un paziente, attraverso l' uretradi un tubo in latticepoliuretanooppure silicone conosciuto con il nome di catetere urinario.

La cateterizzazione permette il drenaggio dell' urina del paziente che liberamente fluisce dalla vescica e viene raccolta in un sacchetto vescicale. Un sanitario, in genere un medico o un infermiereesegue la procedura in condizioni di asepsi.

Con il termine cateterismo urinario ci si riferisce all'inserimento nella pelvi di un paziente. In commercio sono a disposizione diversi tipi di catetere: [1].

Il diametro del catetere viene misurato con la scala di unità French, le cui unità sono graduate in terzi di millimetro.

Il medico sceglie una dimensione di catetere sufficientemente grande da consentire il libero flusso di urina, e nel contempo abbastanza grande per controllare eventuali perdite di urina intorno al catetere. Quando l'urina è fortemente concentrata, oppure contiene grandi quantità di sedimenti, oppure in presenza di ematuria, necessita una dimensione di catetere più grande.

Più grande è un catetere e maggiori sono le probabilità di danneggiare l' uretra. Vi è incertezza sulla reale efficacia della disinfezione che precede la cateterizzazione.

Come mettere un catetere per la prostata tale pratica sembra non diminuire i tassi di batteriuria come mettere un catetere per la prostata questa popolazione di pazienti e non è probabilmente utile. Talvolta gli spasmi sono causati dalla presenza stessa del catetere che risulta irritante per la vescica, la prostata, o il pene. Questi spasmi possono essere controllati da farmaci come la butilscopolamina, anche se la maggior parte dei pazienti non viene trattata per l'irritazione e gli spasmi nel giro di pochi giorni si risolvono.

In alcuni pazienti l'inserimento e la rimozione di un catetere provoca dolori lancinanti. Per questo motivo viene utilizzato in genere un anestetico ad come mettere un catetere per la prostata locale ad esempio lidocaina gel o simili. Il cateterismo vescicale non è una procedura semplice e dovrebbe essere eseguito in modo sterile da personale sanitario qualificato, utilizzando dispositivi appositamente progettati per questo scopo. L'unica eccezione è rappresentata dall'auto-cateterismo intermittente in cui è il paziente stesso che è stato istruito e formato per eseguire la procedura in modo autonomo.

L'auto-cateterismo intermittente viene eseguito dal paziente volte al giorno, con una tecnica che nella maggior parte dei casi appare corretta e sufficientemente asettica. Anche gli infermieri professionali debbono ricorrere a una tecnica sterile per eseguire il cateterismo intermittente in ambito ospedaliero. Per i pazienti con lesioni del midollo spinale e disfunzione vescicale vescica neurologicail cateterismo intermittente è un metodo standard per lo svuotamento della vescica.

La tecnica è sicura ed efficace e determina buoni risultati sia a livello del rene sia del tratto urinario, comportando una riduzione del reflusso vescico-ureterale e un miglioramento della continenza. Un catetere che viene lasciato in posizione per più di un breve periodo di tempo è generalmente collegato a una sacca di drenaggio per raccogliere l'urina. La scelta del catetere urinario e del sistema di drenaggio più appropriato è un fattore molto importante per il comfort del paziente.

In linea di massima esistono tre tipi di sacche di drenaggio. La prima è una "sacca urine da gamba", un dispositivo di drenaggio più piccolo che viene agganciato con delle fasce elastiche alla gamba. Una sacca da gamba di solito è portata dal paziente durante il giorno, in quanto si posiziona discretamente sotto i pantaloni o le gonne, e si svuota facilmente in una toilette.

Questo dispositivo viene appeso a un gancio sotto il letto del paziente. La sacca non deve mai essere collocata sul pavimento, a causa del rischio di infezione batterica. Il terzo e ultimo tipo di sacca di drenaggio, la "sacca urine addominale", viene fissata intorno alla vita. Questa procedura è nota come auto-cateterismo intermittente. Anche l'atteggiamento sull'uso dei cateteri urinari negli anziani in cura domiciliare è molto variabile da paese a paese e fra i diversi stati europei.

Questo è particolarmente vero negli anziani fragili, sia che siano accuditi a domicilio, sia istituzionalizzati od ospedalizzati. A essa ci si dive rivolgere solo quando le altre misure si sono come mettere un catetere per la prostata inefficaci o comunque non praticabili, preferendo, come mettere un catetere per la prostata qual volta è possibile, la cateterizzazione intermittente.

Dopo come mettere un catetere per la prostata anni di utilizzo del catetere l'incidenza di cancro della vescica tende ad aumentare. I recenti sviluppi nel campo degli stent prostatici sono stati visti come una possibile alternativa alla cateterizzazione a permanenza e alle infezioni associate al loro uso.

Altri progetti. Cateterismo urinario. In commercio sono a disposizione diversi tipi di catetere: [1] Catetere Foley : viene mantenuto in sede per mezzo di un palloncino in corrispondenza della punta che viene gonfiato con acqua sterile. I cateteri sono disponibili in diverse dimensioni e possono essere realizzati sia in silicone come mettere un catetere per la prostata in gomma naturale. Catetere Nelaton, a differenza del Foley non ha il palloncino d'ancoraggio e viene quindi utilizzato per il cateterismo estemporaneo.

Questo catetere presenta da 2 a 6 aperture per permettere il drenaggio dell'urina e si rivela particolarmente utile in presenza di coaguli di sangue che potrebbero occludere un catetere con una sola apertura. Catetere Coudé: è un particolare tipo di catetere progettato con una punta ricurva per rendere più facile il passaggio attraverso la curvatura dell'uretra prostatica.

Catetere Couvelaire da ematuria : è un tipo di catetere a punta dritta a becco di flauto, utilizzato per l'emostasi dopo un intervento di resezione trans uretrale di prostata TURP. Si tratta di un catetere molto utile in caso di procedure endoscopichechirurgiche o in presenza di ematuria macroscopica. Di questo catetere ne esistono a due e tre vie, vale a dire con un lumen doppio o triplo. Nei maschi, il catetere viene inserito nel tratto urinario attraverso il meato uretrale esterno, a livello del pene.

Questo tipo di catetere presenta una come mettere un catetere per la prostata sintetica o di gomma che viene posizionata sopra il pene, similmente a quanto avviene con il condom per la contraccezione.

Un tubo di drenaggio è collegato alla guaina e consente all'urina di fluire in una sacca di raccolta. Il catetere Texas non è un vero e proprio catetere, in quanto non viene posizionato in uretra né spinto fino alla vescica. Nelle femmine, il catetere viene inserito nel meato uretrale esterno, dopo aver eseguito una disinfezione della zona con amuchina.

I sanitari affidandosi a un poco di pazienza e alla conoscenza dei normali punti di riferimento anatomici dovrebbero comunque concludere positivamente la tecnica nella stragrande maggioranza dei casi. Interventi, procedure o disturbi di tipo ortopedico che possono limitare il movimento del paziente. Necessità di un accurato monitoraggio della diuresicome nel caso di pazienti affetti da scompenso cardiaco o ricoverati in un'unità di terapia intensiva.

Iperplasia prostatica benigna. Disturbi come mettere un catetere per la prostata e prostatici secondari a diversi interventi chirurgici coinvolgenti questi organi. La cura quotidiana del catetere e della sacca di raccolta delle urine sono fondamentali per ridurre il rischio di infezione. Lavaggio delle mani: la disconnessione della sacca di drenaggio dal catetere deve essere eseguita solo con le mani pulite!

Scollegare la sacca di drenaggio dal catetere il più raramente possibile. Adeguata idratazione: è bene bere liquido a sufficienza per produrre almeno due litri di urina al giorno: le urine diluite 'lavano' le vie urinarie e i dispositivi correlati alla cateterizzazione rendendo meno probabile una colonizzazione batterica. Rivalutazione continua sulla reale necessità di mantenere un catetere vescicale a dimora.

Warren, The catheter and urinary tract infection. Panknin, [Bladder catheterization: uncertainty about disinfection]. Webster, RH. Hood; CA. Burridge; ML.

Doidge; KM. Phillips; N. George, Water or antiseptic for periurethral cleaning before urinary catheterization: a randomized controlled trial. Cheung, P. Leung; YC. Wong; OK. To; YF. Yeung; MW. Chan; YL. Yip; CW. Kwok, Water versus antiseptic periurethral cleansing before catheterization among home care patients: a randomized controlled trial.

Hedlund, K. Jonsson; P. Klarskov; M. Talja, Hydrophilic versus come mettere un catetere per la prostata catheters for intermittent catheterization. Lapides, AC. Diokno; SJ. Silber; BS. Lowe, Clean, intermittent self-catheterization in the treatment of urinary tract disease.

Winder, Intermittent self-catheterisation. Robinson, Selecting a urinary catheter and drainage system. Mangnall, Selecting the right urinary leg bag drainage system for patient needs. URL consultato il 13 gennaio archiviato dall' url originale il 13 gennaio Finne-Soveri; G. Ljunggren; E. Pfisterer, P. Oster, Why do we have different come mettere un catetere per la prostata catheter use in European home care? Hampton, Urinary catheter use often inappropriate in hospitalized elderly patients.

Inelmen, G. Sergi; G. Enzi, When are indwelling urinary catheters appropriate in elderly patients? Richards, Urinary tract infections in the frail elderly: issues for diagnosis, treatment and prevention. Matthews, JW.

Lancaster, Urinary tract infections in the elderly population.