Ciò impianto per il trattamento di prostatite

Prostatite Acuta e Cronica: Indagini accurate e terapie specifiche

Vitaprost più il prezzo Orenburg

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee ciò impianto per il trattamento di prostatite rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti ciò impianto per il trattamento di prostatite ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Secondo il parere di Yu. Raygorodsky e co-autori. Sono come segue:. I principali sono intensità intensitàgradiente, vettore, esposizione, frequenza, forma dell'impulso, localizzazione.

Il PMP è spesso caratterizzato solo dai primi quattro parametri, sebbene talvolta la ciò impianto per il trattamento di prostatite sia di fondamentale importanza nella natura del suo impatto. PeMP è anche caratterizzato dalla frequenza. La forma dell'impulso è aggiunta alla caratteristica del campo magnetico pulsato IMP. Qualunque delle modalità non è difficile da comprendere se il BIMP è realizzato da una serie di radiatori fissi dell'MP, che sono collegati in serie uno dopo l'altro.

In questo caso, la frequenza che viene indirizzata all'intero organismo è chiamata frequenza di modulazione del BIMP. È definito come il numero di interruttori in cui è diviso il numero di emettitori.

Se ciascun radiatore nell'impianto funziona in modalità pulsata con una frequenza superiore alla frequenza di modulazione, la frequenza di tale BIMP diventa un parametro biotropico aggiuntivo ottavo.

Pertanto, il BIMP, avendo una zona di impatto più ampia rispetto ad altri campi, è il più promettente nell'aumentare il numero di parametri biotropici. Notiamo che, a favore di qualsiasi terapia a impulsi, la natura ritmica dei processi che avvengono negli organi e nei tessuti testimonia.

Pertanto, gli effetti impulsi ritmici sono più vicini alle condizioni naturali e sono più facilmente assorbiti dall'uno o dall'altro sistema corporeo. Inoltre, per le azioni d'impulso in contrasto con quelle continue l'adattamento è molto meno sviluppato; c'è un'opportunità per aumentare sostanzialmente il dosaggio del fattore fisico nel polso e la varietà delle sue caratteristiche fisiche. Questo aiuta ad aumentare l'individualità del trattamento fisioterapico.

È importante che i parametri di azione dell'impulso corrispondano all'attività ritmica dell'oggetto caratterizzato da cronassia, labilità, sistemazione, ecc. Per studiare le reazioni dell'organismo nei tipi normali e certi della malattia indotta sperimentalmente in impatto generale e locale PPMs IMP con intensità di 3 e mT e l'esposizione da 10 a 60 esperimenti minuti su animali ratti, conigli, cani sono stati condotti. Gli effetti generali e locali sugli arti sono stati effettuati una volta e ripetutamente giorni.

Nel primo periodo immediatamente dopo la cessazione delle attività MP osservato aumento della VES e il numero di leucociti, aumentare l'indice di adesività delle piastrine, le proprietà di coagulazione del sangue, la viscosità della stessa, il tono dei vasi sanguigni e l'impedenza bioelettrica.

Entro 5 minuti si è verificato un rallentamento del flusso sanguigno capillare e la formazione di aggregati di elementi del sangue.

Ulteriori fenomeni di aggregazione gradualmente sostituito disaggregazione, aumentando navi velocità del flusso di sangue e di fornitura di sangue, diminuzione del tono vascolare e impedenza bioelettrica dei tessuti, la viscosità del sangue e dei suoi parametri di coagulazione. Alla fine del primo giorno apparvero persino i segni di ipocoagulazione. Il secondo periodo giorni è stato caratterizzato dalla stabilità delle reazioni sviluppate entro la fine di 1 giorno.

Durante il periodo di risoluzione, la gravità di queste reazioni raramente è diminuita. In una parte degli animali, sono scomparsi entro la fine della seconda settimana e alcuni di loro sono stati registrati per un altro mese. Con l'aumento dell'induzione del campo magnetico da 60 a mL e l'esposizione da ciò impianto per il trattamento di prostatite a 60 minuti, sono comparsi cambiamenti più pronunciati. In questi casi un terzo degli animali osservati verificato ipotensione arteriosa e venosa, da elettrocardiografia registrato una lieve diminuzione della tensione impostata di QR, allungamento della conduzione intraventricolare, diminuire o aumentare del ciò impianto per il trattamento di prostatite 7, e in condizioni ipercoagulazione sangue periferico sopravvento.

In tutti gli animali di questo gruppo, l'allineamento degli spostamenti morfologici funzionali si è verificato settimane dopo che sotto l'influenza di MP con induzione fino a 50 mT per 20 min. Esposizione MT induzione di 3 a 10 mT a min esposizione causati nel primo periodo migliorare la circolazione periferica, aumentando i vasi del rifornimento di ciò impianto per il trattamento di prostatite, riducendo il tono, l'impedenza bioelettrica, una diminuzione della viscosità funzioni e coagulazione.

Tuttavia, il secondo e il terzo periodo di questi animali erano di breve durata. Alla fine dei giorni, gli indicatori studiati tornarono al loro stato originale. L'effetto sulla finitudine del MP con induzione a 50 mT e un'esposizione di minuti al giorno per giorni ha anche causato lo sviluppo di singole reazioni reversibili e favorevoli.

L'azione dell'SMS, indotta dall'apparecchio e dai magneti elastici, ha avuto lo stesso effetto. Negli esemplari giovani, il carattere degli indici studiati ciò impianto per il trattamento di prostatite più deformato che negli adulti.

Con ripetute esposizioni a breve termine, come nel lungo termine giornaliero, è stato notato l'effetto della sommatoria. All'aumentare ciò impianto per il trattamento di prostatite di M P e del decorso della sua influenza, si sono sviluppati prima gli effetti fisiologici positivi e negativi. Gli effetti multipli a breve termine di MP con induzione fino a 50 mT hanno causato un cambiamento ondulatorio ciò impianto per il trattamento di prostatite reazioni di allenamento e attivazione.

Il miglior effetto terapeutico per il trattamento di lesioni traumatiche degli arti ottenuti dal campo magnetico usando all'induzione metri e l'esposizione 10 minuti per giorni, che inizialmente ha causato la formazione di reazione e poi con crescente intensità e l'esposizione a minuti intensificato reazione ciò impianto per il trattamento di prostatite attivazione.

L'effetto terapeutico è ottenuto mediante la stimolazione delle reazioni di formazione e attivazione di impatti brevi e ripetuti con un costante aumento di induzione magnetica da 5 a 50 mT e l'esposizione da 10 a 30 minuti, o dalle influenze PMP simultanea o sequenziale, alternando intensità di campo magnetico e piccole IMP.

Nel corpo, i più sensibili al MP sono i sistemi sanguigni - vascolare, endocrino e centrale. Negli ultimi anni sono stati ottenuti dati interessanti sulla sensibilità a MP di varie parti del sistema immunitario di uomini e animali.

Stimando i risultati di numerosi studi, possiamo concludere che il più ciò impianto per il trattamento di prostatite per il sangue sotto l'influenza di cambiamenti MP nel sistema eritroide. Indipendentemente dall'intensità del campo e dalla durata dell'azione, è stata osservata reticolocitosi. Il cambiamento nel numero di reticolociti funge da indicatore dell'intensità dei processi rigenerativi nel sistema sanguigno rosso.

Sotto l'influenza di cambiamenti MP si verificano nel sistema di coagulazione del sangue, la natura di alcuni è determinata dallo stato iniziale di questo sistema e più spesso porta alla normalizzazione del processo di coagulazione.

L'effetto favorevole di MP sul microcircolo e sulla reattività vascolare si esprime anche nel loro effetto normalizzante sul tono e sui parametri della microcircolazione. La reazione del sistema endocrino si esprime in un aumento dell'attività dei legami ormonali e mediatori del sistema simpato-surrenale SASmentre il ruolo principale nella formazione ciò impianto per il trattamento di prostatite reazione del sistema endocrino appartiene ai centri ipotalamici.

Questo o quello spostamento in esso è associato alla formazione di una delle tre reazioni del corpo alla MP come irritante: adattamento, attivazione o stress. Quando si studia l'effetto di MP sul sistema riproduttivo, è stata dimostrata la sensibilità del tessuto testicolo ad esso. Il corso dei processi infettivi in MP sembra essere più favorevole, specialmente in presenza di batteriostatici o stimolanti biogenici, che è spiegato dalla stimolazione della reattività immunologica o dalla sua normalizzazione sotto l'influenza di MP.

Per spiegare il corso più facile dei processi infettivi sotto l'influenza di MP, il suo effetto sui microrganismi non è ancora possibile, poiché l'informazione sulle caratteristiche magnetostatiche dei batteri nel mezzo nutritivo e in presenza di droghe è molto frammentaria e contraddittoria.

La base delle idee moderne sull'effetto di MP su un organismo vivente è il concetto della sua azione come irritante. A questa irritazione il corpo risponde con la reazione adattiva di allenamento, attivazione o stress. La formazione di una particolare reazione è determinata da una serie di parametri biotropici della MP e dalla suscettibilità individuale all'organismo.

Tra i. Diversi tipi di MP ciò impianto per il trattamento di prostatite il maggior numero di parametri biotropici e la più grande attività biologica sono posseduti da BIMP. È promettente dal punto di vista degli effetti di risonanza su organi e tessuti, tenendo conto della natura ritmica dei processi che avvengono in essi. La questione del meccanismo dell'effetto di MP a livello cellulare non è stata ancora completamente studiata.

In particolare, la MP influenza il potenziale elettrochimico e il componente proteico-lipidico della membrana, nel corso dei processi metabolici intracellulari. Le idee moderne sulle proprietà mediche di Ciò impianto per il trattamento di prostatite si basano non solo sullo sviluppo sotto la sua influenza di reazioni adattive. È anche importante rafforzare l'effetto delle droghe nei tessuti che sono nel MP.

È stato studiato l'effetto del trattamento combinato con magnetolaser su 24 pazienti di età compresa tra 52 e 70 anni, affetti da BPH stadio I con concomitante prostatite cronica. È stata utilizzata l'installazione "Uzor-2K" con una lunghezza d'onda di 0,89 micron e una frequenza di ripetizione di Hz. Un emettitore con un attacco magnetico a induzione fino a 63 mT è stato installato sul perineo nella proiezione della ghiandola prostatica, il secondo - rettale nella proiezione della prostata.

In precedenza tutti i pazienti ciò impianto per il trattamento di prostatite a sessioni endovenose di radiazione laser di sangue BLOCK per 25 laser min He-Ne con una lunghezza d'onda di 0,63 micron con una potenza di 1,5 mW tramite "CAPI-1" dispositivo, fornendo un flusso sanguigno ripetuta attraverso la zona di irraggiamento. L'efficacia di tale misura preventiva per l'immunostimolazione del corpo prima della resezione transuretrale della prostata è stata riportata nel lavoro di G.

Uchvatkina et al. Per giorni, le sessioni di terapia con magnetotaser con le suddette applicazioni sono state eseguite per 3 minuti. Quindi questo corso è stato ripetuto volte. Tutti i pazienti avevano significativamente diminuita o scomparsa del tutto la disuria, diminuzione del volume della prostata, urodinamica normalizzati, sintomi di dolore scomparso.

Tra le altre malattie urologiche, nel trattamento di cui è stata applicata la terapia con magnetotaser, si possono notare le seguenti condizioni:. È stato dimostrato l'effetto ottimale del dispositivo laser Ulan-Urat sul ripristino del passaggio dell'urina, la concentrazione e le funzioni di filtrazione ciò impianto per il trattamento di prostatite reni, sulla stimolazione della fuga di piccole pietre.

Il meccanismo della terapia combinata magnetolaser è associato all'effetto della magnetoforesi, in particolare sulle membrane delle cellule protein-lipidiche di un organo patologicamente alterato. NI Tarasov et al. Secondo VA. Golubchikova et al. Alekseev e V. Golubchikoval'uso nel complesso trattamento della magnetoterapia prostatite cronica in combinazione con irradiazione laser ed elettrostimolazione porta ad una sommatoria dell'effetto di questi fattori. Di conseguenza, la funzione secretoria della prostata viene normalizzata, l'attività del processo infiammatorio viene ridotta e la sindrome del dolore viene interrotta.

La magnetoterapia è stata utilizzata per stimolare il sistema immunitario del corpo in pazienti con prostatite cronica. Per questo è stato bombardato regione tiroide e ciò impianto per il trattamento di prostatite macchina "Wave 2", potenza esposizione - W, frequenza - MHz, la lunghezza d'onda - nm, tempo di esposizione - min tariffa giornaliera di procedure trattamento.

Il trattamento è stato condotto in 57 pazienti con HP. Migliorato il segreto della prostata, aumentato il numero di granuli di lecitina. Aumentato il contenuto di linfociti T e ridotto il numero di linfociti B. I dati ottenuti indicavano un effetto stimolante della magnetoterapia sul legame tra cellule T del sistema immunitario quando esposti alla tiroide e alle ghiandole del timo. Di conseguenza, c'era un pronunciato effetto anti-infiammatorio, che ha portato all'eliminazione dell'infiammazione nella prostata.

Mokhort et al. NV Bychkova et al. Secondo Ya. Dunaevsky et al. NF Sergienko e A. Gli autori raccomandano l'uso della magnetoterapia nel trattamento della prostatite cronica, soprattutto calcosa, quando l'uso della terapia a microonde è controindicato. Riassumendo quanto sopra e facendo affidamento sui dati letterari degli ultimi anni sulla magnetoterapia, possiamo concludere che l'effetto terapeutico dell'azione di MP è dovuto al vasodilatatore.

Azioni antiedematose, immunostimolanti e sedative.