Apparecchiatura per il drenaggio della prostata

Malattie della prostata - Prostatite, IPB e Tumore della Prostata

Vesciculite nomi antibiotici

Il catetere a 3 vie è di importanza fondamentale per la gestione del post operatorio in quanto permette la connessione di un lavaggio vescicale in continuo.

Tale eventualità provocherebbe la formazione di coaguli di sangue intravescicali con conseguente tamponamento e anuria ostruttiva. Tale peculiarità assume quindi una doppia importante funzione: di ancoraggio e emostatica da compressione. Contemporaneamente al catetere viene raccordato un ulteriore tubo per la fuoriuscita del liquido di lavaggio, sangue e urina e collegato ad una sacca di raccolta.

Tale condizione di solito si interrompe in prima giornata operatoria, se il livello di emorragia è accettabilmente diminuito. Nel caso di presenza di forti spasmi vescicali senza interruzione e sanguinamento importante è quindi opportuno valutare che il flusso di lavaggio in entrata e Apparecchiatura per il drenaggio della prostata non sia ostruito e controllare che la sacca del drenaggio addominale non si rifornisca velocemente e Apparecchiatura per il drenaggio della prostata, in quanto potrebbe significare uno spandimento del liquido di lavaggio in addome a causa di un tamponamento vescicale.

Solitamente in prima giornata operatoria, se non persiste emorragia importante e il liquido di lavaggio in uscita è a lavatura di carne, si procede alla riduzione del palloncino portandolo a alla metà del volume di origine.

In seconda giornata il palloncino viene portato a volume di ancoraggio di 10 ml, per ridurre al minimo i rischi di ischemia sulla loggia prostatica. Dopo Apparecchiatura per il drenaggio della prostata rimozione del catetere vescicale è sempre utile mantenere una sufficiente idratazione che non dovrà essere interrotta neanche dopo la dimissione.

Le urine del paziente verranno monitorate dopo aver rimosso il catetere e verranno presi in considerazione sintomi di ostruzione vescicale come estrema pollachiuria, stranguria, anuria e presenza di globo vescicale. Altri sintomi più lievi, come getto ridotto, sensazione di dover urinare con urgenza e lieve ematuria sono nella norma e legati alle condizioni irritative e alla guarigione della ferita interna. Accedi al tuo account. Recupero della password.

Recupera la tua password. La tua email. Accedi Chi Siamo Contatti Esperto risponde. Password dimenticata? Ottieni aiuto. Ipertrofia Prostatica — Firenze prima per il trattamento ad acqua….

Home Senza categoria La gestione infermieristica post operatoria del paziente operato di adenomectomia transvescicale in Senza Apparecchiatura per il drenaggio della prostata. Articoli correlati Altro dall'autore. Miomi uterini: quando trattarli. La chirurgia robotica è la nuova frontiera della chirurgia di precisione. Il Prof. Masieri ci spiega i vantaggi nel paziente pediatrico. Prevenzione del tumore testicolare. Ecografia in campo medico: non solo per fini diagnostici…gli ultrasuoni possono avere anche finalità terapeutiche.

Clostridium Hystoliticum, Xiapex: primi controlli ai pazienti sottoposti alla terapia con collagenasi in Italia. Inserisci un commento!

Il tuo nome. L'email non è corretta! Uroblog è social. Autori di Uroblog Andrea Cocci. Giorgio Ivan Russo. Mauro Cozzolino. Marco Falcone. Antonino Battaglia. Giovanni Cacciamani. Giorgio Gentile. Gaia Polloni. Valerio Vagnoni. Chiara Cini. Marco Capece. Fabrizio Presicce. Michele Cammilli. Michele Talso. Andrea Guttilla. Manuel Di Biase. Giorgio Mazzon.

Michele Rizzo. Daniele Urzi. Valerio Iacovelli. Gianmartin Cito. Marco Allinovi. TOP 20 Categorie. Seguici su instagram urologiablog.

Uroblog consente di porre domande e di ricevere risposta dagli autori, consente inoltre di richiedere approfondimenti su specifiche tematiche seguendo i relativi aggiornamenti tramite i principali social network.

Contattaci: info uroblog. Per maggiori informazioni consulta la pagina Politiche della privacy. Accetta Politiche Apparecchiatura per il drenaggio della prostata privacy.