La prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4

Tumore alla prostata, come si sconfigge

Il cancro alla prostata 2st

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Il carcinoma a cellule squamose è il più comune tumore maligno dell'esofago, seguito da adenocarcinoma. I sintomi del cancro esofageo comprendono la disfagia progressiva e la perdita di peso.

La diagnosi di "cancro esofageo" viene stabilita mediante endoscopia seguita da TC ed ecografia endoscopica per verificare lo stadio del processo.

Il trattamento per il cancro esofageo dipende dallo stadio e generalmente include un trattamento chirurgico con o senza chemioterapia e radioterapia. La sopravvivenza a lungo termine è osservata in una piccola percentuale di casi, ad eccezione dei pazienti con lesioni limitate. Ogni la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4, negli Stati Uniti vengono diagnosticati circa Circa 8.

La malattia è più tipica per le regioni dell'Asia e del Sud Africa. Negli Stati Uniti, il carcinoma a cellule squamose si verifica volte più spesso tra le persone di colore rispetto ai bianchi, e volte più spesso tra gli uomini rispetto alle donne.

I principali fattori di rischio sono l'abuso di alcol e l'uso del tabacco in qualsiasi forma. Altri fattori includono acalasia, papillomavirus umano, ustioni chimiche da alcali che porta a stenosila scleroterapia, la sindrome di Plummer-Vinson, dell'esofago e della membrana irradiazione esofageo. L'adenocarcinoma colpisce l'esofago distale. L'alcol non è un importante fattore di rischio, ma il fumo contribuisce allo sviluppo del tumore. L'adenocarcinoma dell'esofago distale è difficile da differenziare con l'adenocarcinoma della parte cardiaca dello stomaco a causa della germinazione tumorale nell'esofago distale.

La maggior parte degli adenocarcinomi si sviluppa nell'esofago di Berretta, che è una conseguenza della malattia da reflusso gastroesofageo cronico e dell'esofagite da reflusso. All'esofago di Berretta, la mucosa la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4, ghiandolare, intestinale sostituisce l'epitelio piatto multistrato dell'esofago distale durante la fase di guarigione con esofagite acuta. Rari tumori maligni includono veretenoobraznokletochnuyu carcinoma variante scarsamente differenziato di carcinoma a cellule squamosecarcinoma verrucoso variante ben differenziati del carcinoma a cellule squamosepsevdosarkomu, carcinoma mukoepidermoidnuyu, adenoploskokletochnuyu carcinoma cilindro carcinoma adenokistoznayacarcinoma ovsyanokletochnuyu primaria, coriocarcinoma, carcinoide, sarcoma, e melanoma maligno primario.

Il melanoma e il cancro al seno possono metastatizzare nell'esofago; altre fonti includono il cancro alla testa e al collo, i polmoni, lo stomaco, il fegato, i reni, la prostata, i testicoli e le ossa. Questi tumori di solito colpiscono lo stroma del tessuto connettivo libero intorno all'esofago, mentre i tumori primari dell'esofago iniziano con la mucosa o la sottomucosa.

Le fasi iniziali del cancro esofageo di solito procedono in modo asintomatico. La disfagia si verifica quando il lume dell'esofago diventa inferiore a 14 mm. In primo luogo, il paziente ha difficoltà a deglutire cibi solidi, quindi semi-solidi e, infine, cibo liquido e saliva; questa progressione sostenuta presuppone un processo di crescita maligno, non uno spasmo, un benigno anello di Schatzky o una stenosi peptica.

Potrebbe esserci dolore al petto, di solito irradiato alla schiena. La perdita di peso, anche se il paziente ha un buon appetito, è quasi universale.

Altre anomalie possono includere la sindrome della vena cava superiore, l'ascite cancerosa e il dolore osseo. Metastasi linfatiche caratteristiche nei linfonodi interni giugulari, cervicali, sopraclaveari, mediastinici e celiaci.

Il tumore di solito si metastatizza ai polmoni e al fegato e talvolta a zone distanti ad es. Ossa, cuore, cervello, ghiandole surrenali, reni, peritoneo. I test di screening non sono attualmente disponibili. I pazienti con sospetto cancro esofageo dovrebbero completare l'endoscopia con citologia e biopsia.

Nonostante il fatto che il passaggio del bario possa dimostrare una lesione ostruttiva, l'endoscopia è necessaria per la biopsia e la ricerca sui tessuti. I pazienti con un tumore identificato dovrebbero completare una TC del torace e una TC addominale per determinare l'entità del tumore.

In assenza di segni di metastasi, è necessaria un'ecografia endoscopica per determinare la profondità della germinazione tumorale nella parete dell'esofago e nei linfonodi regionali.

I dati ottenuti consentono di determinare la terapia e la prognosi. Devono essere eseguiti esami del sangue di base, tra cui un esame del sangue generaleelettroliti e test del fegato funzionale. Il trattamento del cancro esofageo dipende dallo stadio di crescita del tumore, dimensione, posizione e desideri del paziente molti astenersi dal trattamento aggressivo.

Nei pazienti con 0,1 e in fasi della malattia, un risultato positivo è ottenuto mediante resezione chirurgica; non è richiesta la chemioterapia e la radioterapia. Negli stadi IIb e III solo il trattamento chirurgico non è sufficiente a causa del basso tasso di sopravvivenza; l'efficacia dell'operazione e la sopravvivenza aumentano con l'uso preoperatorio supplementare di radiazioni e chemioterapia per ridurre il volume del tumore prima della resezione.

Il trattamento palliativo combinato del cancro esofageo, incluse radiazioni e chemioterapia, è indicato nei pazienti che hanno rifiutato il trattamento chirurgico o che hanno controindicazioni.

L'efficacia della sola radioterapia o chemioterapia è molto piccola. I pazienti con malattia di stadio IV necessitano solo di terapia palliativa e non richiedono un intervento chirurgico. N0 - no; N1 - sono disponibili. M0 - no; M1 - sono disponibili. Dopo il trattamento, i pazienti vengono sottoposti a screening per esami endoscopici e TC ripetuti del collo, del torace e dell'addome ogni 6 mesi per 3 anni, e poi una volta all'anno.

Pazienti con esofago Berretta bisogno trattamento intensivo lungo termine della malattia da reflusso gastroesofageo e osservazione endoscopica per il controllo di trasformazione maligna nell'intervallo di 3 a 12 mesi, a seconda del grado di metaplasia. Per il trattamento richiede la resezione di un unico la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 con rimozione di tutto il tumore in tessuti tumorali non modificati distale e prossimale, nonché tutti i linfonodi potenzialmente interessate e parte prossimale dello stomaco, comprendente la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 percorso di drenaggio linfatico.

L'operazione richiede un'ulteriore mobilitazione dello stomaco verso l'alto la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 la formazione di esofagogastro-anastomosi, la mobilizzazione dell'intestino tenue o crasso. La piloroplastica fornisce il drenaggio obbligatorio dello stomaco, poiché la rimozione dell'esofago è necessariamente accompagnata da vagotomia bilaterale.

La radioterapia viene solitamente utilizzata in combinazione con la chemioterapia in pazienti con discutibile efficacia del trattamento chirurgico, nonché con patologia concomitante.

La radioterapia è una controindicazione nei pazienti con fistole tracheoesofagee, in quanto l'increspatura del tumore porta ad un aumento della fistola. Altri effetti collaterali della radioterapia comprendono nausea, vomito, anoressia, malessere, esofagite, eccessiva produzione di muco nell'esofago, xerostomia secchezza delle faucistenosi, le radiazioni polmonite, Monit, radiazioni pericardite, miocardite, e la mielite infiammazione del midollo spinale.

I tumori sono scarsamente sensibili solo alla chemioterapia. Le differenze nell'efficacia di farmaci non sono annotate. Solitamente usato in combinazione con cisplatino e 5-fluorouracile. Allo stesso tempo, molti altri farmaci, tra cui la mitomicina, la doxorubicina, la vindesina, la bleomicina e il metotrexato, sono anche piuttosto attivi nel carcinoma a cellule squamose.

Il trattamento palliativo del cancro esofageo è finalizzato alla riduzione dell'ostruzione esofagea, sufficiente per la nutrizione orale. I reclami relativi all'ostruzione esofagea possono essere significativi e includere la salivazione e l'aspirazione ricorrente. Le opzioni di trattamento comprendono procedure di dilatazione bougiestenting orale, radioterapia, fotocoagulazione laser e terapia fotodinamica.

In alcuni casi, è necessaria l'esofagostomia cervicale, con la rimozione di inostasi per la nutrizione. L'efficacia della dilatazione dell'esofago persiste un po 'più di pochi giorni. Un anello di metallo flessibile per stent è più efficace per mantenere la pervietà dell'esofago. Alcuni modelli plastici possono essere utilizzati per chiudere le fistole tracheoesofagee e alcuni modelli con una valvola che previene il reflusso se uno stent deve essere posizionato vicino allo sfintere esofageo inferiore.

La terapia fotodinamica prevede la somministrazione la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 sodio porter, un derivato di ematoporfirina, che viene catturato dai tessuti e agisce come un sensibilizzatore ottico.

Quando attivata da un raggio laser puntato sul tumore, questa sostanza rilascia ossigeno singoletto citotossico, che distrugge le cellule tumorali. I pazienti che ricevono questo trattamento devono evitare l'esposizione al sole per un massimo di 6 settimane dopo la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 trattamento, in quanto anche la pelle diventa sensibile alla luce.

Il supporto nutrizionale mediante nutrizione enterale o parenterale aumenta la sostenibilità e la fattibilità di tutte le terapie. L'intubazione endoscopica o chirurgica per l'alimentazione fornisce una nutrizione più duratura in caso la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 ostruzione esofagea.

Poiché quasi tutti i casi di cancro dell'esofago sono fatali, la cura alla fine della vita dovrebbe essere mirata a cercare di ridurre le manifestazioni della malattia, in particolare il dolore e la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 di ingoiare la saliva.

Ad un certo punto, la maggior parte dei pazienti ha bisogno di dosi significative di oppiacei. I pazienti devono essere informati nel corso della malattia per prendere decisioni amministrative e prendere nota dei loro desideri in caso di negligenza del processo. Il cancro la prognosi del cancro alla prostata con il passaggio 4 ha una prognosi diversa.

Next page. You are here Principale. Malattie del tratto gastrointestinale gastroenterologia. Esperto medico dell'articolo. Chirurgo, oncosurgeon. Nuove pubblicazioni Tè blu: benefici e danni, controindicazioni. Un pugno nell'occhio per un uomo. Iodio durante la gravidanza. Iodinolo nel mal di gola: come allevare e sciacquare?

Morso di medusa: sintomi, conseguenze, che a trattare. Succhi di diabete mellito di tipo 1 e 2: benefici e danni. Cancro esofageo. Alexey PortnovEditor medico Ultima recensione: Che cosa causa il cancro esofageo? Carcinoma a cellule squamose dell'esofago Circa 8. Adenocarcinoma dell'esofago L'adenocarcinoma colpisce l'esofago distale. I sintomi del cancro esofageo. Dove ti fa male? Dolore nell'esofago.

Dolore vaginale. Cosa ti infastidisce? Disfagia neurogena. Diagnosi del cancro esofageo I test di screening non sono attualmente disponibili. Cosa c'è da esaminare?