Il cancro alla prostata esercizio terapeutico

Ipertrofia Prostatica Benigna - Sintomi, Terapia o Chirurgia (TURP o Laser)

Trattamento BPH allestero

Con il termine cancro o tumore maligno si indica un gruppo di patologie caratterizzate da replicazione e diffusione cellulare incontrollate. Oltre ad aumentare il proprio numero di il cancro alla prostata esercizio terapeutico cancerose, una neoformazione maligna ha la capacità di infiltrare e distruggere le il cancro alla prostata esercizio terapeutico sane vicine.

A determinarne la malignità concorre anche il tasso di accrescimento relativamente rapido e la capacità di originare il cancro alla prostata esercizio terapeutico a distanza metastasi per diffusione ematica o linfatica delle cellule tumorali. Le cellule cancerose perdono la struttura e la funzione delle cellule del tessuto sano, dal quale derivano, a causa della loro incapacità di differenziarsi adeguatamente.

Nei tessuti normali, le cellule si riproducono per sopperire alle varie necessità dell'organismo, come la crescita o il rimpiazzo di cellule morte o il cancro alla prostata esercizio terapeutico. In tali tessuti, la proliferazione e la differenziazione cellulare sono sottoposte a uno stretto controllo biochimico.

L'immagine mostra un possibile processo di carcinogenesi: la trasformazione delle cellule normali in cancerose è il risultato di una serie di mutazioni. Nel cancro, tutti questi processi di regolazione sono compromessi e le cellule tumorali si riproducono in maniera incontrollata eludendo i meccanismi difensivi di cui sopra.

All'origine di questo fenomeno vi sono diverse alterazioni genetiche che, sommandosi l'una all'altra, fanno saltare i meccanismi di controllo già menzionati. Non è quindi sufficiente che risulti difettoso un singolo meccanismo di regolazione, ma occorre che gli errori si sviluppino su più fronti. In il cancro alla prostata esercizio terapeutico, tali alterazioni portano ad un'aberrazione nell'espressione di geni proto-oncogeni. Seguendo un processo a più stadi, i proto-oncogeni possono dunque diventare oncogenetici, e solo a questo punto si svilupperà il cancro.

I geni oncogenetici sono infatti in grado di sovraesprimere o sottoesprimere proteine che regolano alcuni processi biochimici di accrescimento, causando una crescita cellulare preferenziale e accelerata. Come anticipato, tutte queste caratteristiche sono tipiche di un cancro o tumore maligno o neoplasia maligna ; nel tumore benigno, invece, le cellule mantengono sostanzialmente la stessa struttura e funzione delle cellule normali del tessuto dal quale provengono.

Inoltre, nonostante anch'esso proliferi in maniera autonoma, un tumore benigno si espande senza penetrare i tessuti circostanti e non va incontro a metastasi. Le cellule mutate possono evolversi in svariate tipologie di tumore, ognuna con una propria eziologia.

La nomenclatura dei tumori è basata sulla tipologia del tessuto d'origine, ad esempio: carcinoma origina da tessuto epitelialesarcoma origina da tessuti muscolari o connettivimelanoma origina da melanocitileucemia e linfoma rispettivamente di origine ematologica o linfatica. Dal momento in cui comincia a svilupparsi, il cancro cresce molto rapidamente e in maniera esponenziale ma, nonostante questo, inizialmente non produce sintomi.

I primi segnali cominciano ad apparire solo quando la massa cancerosa raggiunge determinate dimensioni. Inoltre, i primi sintomi che compaiono sono spesso aspecifici, nel senso che possono essere causati anche da patologie differenti dal cancro. Esistono più di diversi tipi di tumore che colpiscono l'uomo e le manifestazioni cliniche di ciascuno variano considerevolmente; risulta quindi difficile produrre un elenco definitivo di tutti i possibili segni e sintomi.

A questo proposito, l'American Cancer Society ha pubblicato quelli che sono i principali segnali di avvertimento per la diagnosi precoce del cancro.

È molto importante, infatti, che i pazienti imparino a riconoscere in questi sintomi dei segnali di pericolo meritevoli di approfondimenti immediati, dato che il cancro risulta più efficacemente trattato quando viene diagnosticato in maniera tempestiva.

I principali segnali di avvertimento per il cancro sono:. Inoltre, le mutazioni genetiche che portano all'insorgenza del cancro possono essere causate da fattori di svariata natura, che concorrono l'uno con l'altro allo sviluppo della patologia. In questa categoria non rientrano solamente i fattori che riguardano l'ambiente circostante l'individuo - come, ad esempio, l'esposizione all'inquinamento atmosferico o alle radiazioni solari - ma anche altri elementi, tra cui il fattore economico e il suo stile di vita.

Fra gli agenti infettivi in grado di provocare il il cancro alla prostata esercizio terapeutico si trovano virusbatterimicobatteri e parassiti. Fra questi, i virus costituiscono gli agenti più comunemente responsabili dello sviluppo della patologia cancerosa. I virus in grado di sviluppare tumori sono chiamati oncovirus. I più conosciuti sono il Papilloma virus causa del cancro alla cervice uterinal' Herpesvirus umano 8 causa del sarcoma di Kaposii virus dell' epatite B e C causa del carcinoma epatocellulare e il virus di Epstein Barr che in genere causa la mononucleosima in Africa è responsabile dell'insorgenza del linfoma di Burkitt.

In realtà, quando si tratta di cancro, è più corretto parlare di " familiarità " che di fattori il cancro alla prostata esercizio terapeutico. Possono quindi essere ereditate cellule contenenti geni mutati che facilitino l'insorgenza del cancro, ma occorre che si verifichino il cancro alla prostata esercizio terapeutico si sommino più errori, su più fronti, per arrivare allo sviluppo del tumore.

Molte morti causate dal cancro potrebbero essere evitate eliminando il fumo, conducendo uno stile di vita sano e seguendo una dieta equilibrata accompagnata da un costante esercizio fisico. Il tipo di trattamento adottato varia a seconda del tipo di tumore, del suo stadio di sviluppo e delle condizioni del paziente.

Come per tutte le altre forme di cancro, la prognosi è fortemente influenzata dallo stadio di avanzamento il cancro alla prostata esercizio terapeutico cui viene Cancro del polmone non a piccole il cancro alla prostata esercizio terapeutico caratteristiche, cause e fattori di il cancro alla prostata esercizio terapeutico. Varianti istologiche. Sintomi e Complicanze. Diagnosi, trattamento e prevenzione. Cause e Fattori di rischio. Diagnosi e possibili approcci terapeutici. Il cancro del polmone a piccole cellule SCLC è un processo tumorale caratterizzato da un'elevata malignità.

Nella maggior parte dei Un tumore si sviluppa quando nel corpo le cellule iniziano a crescere a dismisura: ne esistono numerosi tipi, ma ogni cancro origina da questo processo.

Seguici su. Ultima modifica Cos'è il Cancro? Crescita cellulare normale e incontrollata Classificazione e nomenclatura Segni e sintomi Cause Trattamento. I termini tumore maligno, cancro e neoplasia maligna sono da considerarsi sinonimi. Glucosinolati ed Isotiocianati contro il Cancro Vedi altri articoli tag Alimentazione e cancro - Cancro. Tumore, cancro e lesioni precancerose: cosa sono? Farmaco e Cura.